Halloween 2019 a Milano e non solo

Indecisi ancora su cosa fare e dove andare a passare la notte di Halloween? Pronti a travestirvi, truccarvi e agghindarvi al meglio per la festa più horror dell’anno? O semplicemente volete ballare come pazzi fino all’alba al ritmo di elettronica, hip hop, house o ogni altro genere di musica. Le feste a Milano sono tantissime, dai club più alternativi a quelli più eleganti, da location inedite ai lounge restaurant più amati dalla nightlife, tra feste a tema che si ispirano a serie tv/pellicole di successo alle icone più classiche del genere terrorizzante e lugubre legato a questa festività, fino a serate con grandi della console internazionali come in ogni altra serata per clubber. Sexy o spaventosi, ma pur sempre con tanta voglia di ballare, in ogni caso l’importante è divertirsi. Sempre!! <3

Per i party di Halloween di stasera a Milano date un’occhiata al mio spiegone #nightlife su Milanoweekend.it  o al mio articolo di oggi su Leggo.

Ma ecco anche qualche suggerimento sulle seratedi Halloween fuoriporta.

Pirati maledetti o supereroi e villain dark? A Bardolino (VR), l’Hollywood Danceclub riapre per l’occasione per un Halloween allestito a tema “BATMAN vs JACK SPARROW”,  dove dalle ore 20.30 alle ore 4.00 ci si può scatenare nella main room con la house e le migliori hit del momento selezionate da Genna, mentre il privé e condotto da dj Paso. Cena con aperitivo di benvenuto e ingresso a 35€. Ingresso 5/10/17€. E per chi arriva con un tacco 12, l’ingresso è omaggio.

A Brescia il Circus beatclub propone La Noche de Los Muertos by Padilla del Cartèl per un Halloween, dalle atmosfere latine e le selezioni di Taz Goons, Trendy Ema, Arienne Dj, Francesco Andreoli. Il Bolgia di Bergamo ospita in console Marco Faraone, dj e producer toscano grande protagonista del clubbing internazionale. A Vicenza si balla urban, electro latino & pop house al Villa Bonin al Besame Halloween Edition mentreal Feel Club  va in scena Crash! Halloween Night con gli Ackeejuice Rockers (Jova Beach Party), la voce di MC Big e alla console Special Dj.

Monsterland Halloween Festival si trasferisce quest’anno a Ferrara, per una decima edizione da urlo dal nome evocativo della sua cornice. “Monsterland in the Castle”, organizzato da Unconventional Events & Madame Butterfly e con il patrocinio di Città di Ferrara è il mega evento da non perdere. Fino alle 2 di notte il Castello Estense sarà il tegno di mostri, creature misteriose, non morti, tra performance, musica e spettacoli su 4 piste distinte. Il Mainstage in p.zza Castello è dedicato all’hip hop, al reggaeton, agli anni ’90 e alla commerciale con J-Ax special guest e direttamente da Radio Deejay & Radio m2o, One Two One Two con Michele Wad Caporosso &  Val S e Nostalgia 90, affiancati da tanti dj resident. Nello Stage 2 in p.zza della Repubblica, dance e commerciale con il live di Poltrosax Cabaret & Sax Machine. All’interno del castello lo Stage 3 è a tutta elettronica con special guest il principe Maurice. Infine in p.zza Savonarola lo Stage 4 è per i patiti del rock, tra live e djset. L’ingresso è a 30€ e la maschera è obbligatoria.

 

 

 

 

Author: Claudio Burdi

Claudio Burdi, nasce e vive da sempre a Milano. Giornalista pubblicista dal 2005 e blogger ha scritto e scrive di nightlife, ristorazione, eventi, turismo, food&beverage e tendenze per diverse testate nazionali (Corriere.it, Vivimilano.it, Leggo, Blogo.it, Nightlife, Intown magazine, Mixer, 02blog.it etc.), fin dal 2001. Esperto di licensing ha collaborato con le principali agenzie del settore che gestiscono i diritti per realizzare merchandising e promozioni. E' inoltre, da quindici anni pr, press officer e organizzatore di eventi per diverse aziende in vari settori merceologici: dall'enogastronomia al turismo, dall'entertainment alla televisione, dal beauty agli accessori. Da sempre amante del buon bere, del buon cibo e dei viaggi, frequenta location ed eventi, in Italia e all'estero, dedicandosi e vivendo con passione e piacere il mondo della notte. Entusiasta ed eclettico ha fatto di molti suoi interessi e del suo stile di vita una professione. La sua vicinanza con il panorama dei pubblici esercizi, locali e ristoranti, che visita per diletto e per lavoro, gli hanno permesso di sviluppare una profonda conoscenza e una spiccata sensibilità sul mondo del beverage e della ristorazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *