Piadina gourmet – La Regina

Nel mio agosto riminese sto scoprendo che anche la piada (come più generalmente i romagnoli chiamano la piadina), si sta sempre più evolvendo in tante varianti gourmet. Forse per cavalcare l’onda trendy che la cugina pizza già da un po’ sta vivendo o forse per conquistare palati sempre più sofisticati, ma tant’è. E il risultato non è da sottovalutare. Come quelle proposte da un piccolo antro take away gestito da due “rasdore” dal sorriso e dalla sapienza unica (anche se ho scoperto non essere romagnole d’origine, lo sono diventate da ben 27 anni!) che si traduce in un impasto fragrante e leggero. La loro piada gourmet viene servita aperta e tagliata a spicchi, un po’ come una pizza con la sua farcitura e tra le tante ho provato La Regina (insalata verde, pomodori secchi sott’olio, frutto di cappero, bufala e le curiose lacrime di peperoncino – piccoli peperoni dolcissimi dalla forma di goccia, una vera delizia wowowow). Consigliatissimo!!!

Dove: da Artigiano della Piada di via Ortigara 70 a Rimini

Chef: n.d.

Author: Claudio Burdi

Claudio Burdi, nasce e vive da sempre a Milano. Giornalista pubblicista dal 2005 e blogger ha scritto e scrive di nightlife, ristorazione, eventi, turismo, food&beverage e tendenze per diverse testate nazionali (Corriere.it, Vivimilano.it, Leggo, Blogo.it, Nightlife, Intown magazine, Mixer, 02blog.it etc.), fin dal 2001. Esperto di licensing ha collaborato con le principali agenzie del settore che gestiscono i diritti per realizzare merchandising e promozioni. E' inoltre, da quindici anni pr, press officer e organizzatore di eventi per diverse aziende in vari settori merceologici: dall'enogastronomia al turismo, dall'entertainment alla televisione, dal beauty agli accessori. Da sempre amante del buon bere, del buon cibo e dei viaggi, frequenta location ed eventi, in Italia e all'estero, dedicandosi e vivendo con passione e piacere il mondo della notte. Entusiasta ed eclettico ha fatto di molti suoi interessi e del suo stile di vita una professione. La sua vicinanza con il panorama dei pubblici esercizi, locali e ristoranti, che visita per diletto e per lavoro, gli hanno permesso di sviluppare una profonda conoscenza e una spiccata sensibilità sul mondo del beverage e della ristorazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *