Dentro Porta(le) Venezia al Blanco

Stasera un evento speciale al Blanco di p.le Lavater, locale storico e iconico di zona porta Venezia, da sempre in prima linea in ogni iniziativa sociale e culturale legata alla diversità LGBT e non solo. Una location modaiola e trendy che proprio per questo è uno dei ritrovi più amati dai nottambuli milanesi, dai fashion-addicted, da artisti ed esponenti del business musicale che si ritrovano a sorseggiare ottimi drink in un ambiente easy e senza pregiudizi, dove grazie al patron Lorenzo LSP e ai suoi soci, non mancano mai mostre, djset, eventi e performance spesso avanguardiste in ogni ambito.

Ecco perchè il film documentario “Porta(le) Venezia” di Alberto Pattacini per la regia di Giacomo Caglio, presentato in anteprima al Milano Pride 2020 e in concorso all’ultimo Festival Mix, di cui il Blanco è anche protagonista, non poteva che essere raccontato in una mostra all’interno del locale in scena fino a fine ottobre.

Il film è un racconto del quartiere milanese di Porta Venezia che negli anni è riuscito a fare della diversità un plus, trasformandolo in una delle zone più vive e open-minded della città. Dai primi migranti dal Meridione ai vari gruppi etnici (soprattutto africani) che ne hanno fatto la propria casa e luogo di lavoro già a partire dagli anni ’70 del secolo scorso, per poi divenire più recentemente il quartiere LGBT di Milano, istituzionalizzato anche dalla fermata Rainbow della metropolitana di Porta Venezia (una delle uniche al mondo) e simbolo perfetto dell’accoglienza e della convivenza senza pregiudizi.

E parte proprio da qui la narrazione del film, tra immagini che lo descrivono dal giorno alla notte e ricordi di chi lo vive, lo ha visto cambiare ed evolvere, tra cui M¥SS Keta, Diego Passoni, Monica Cirinnà, Ignazio La Russa, Lorenzo LSP, Paolo Sassi, Fabrizio Bertero, Sabrina Querci e molti altri. E come colonna sonora il ritmo della musica elettronica di vari producer come Alessandro Branca, Somne, Sound Shapes, Avikal & Max Bertolesi, Katatonic Silentio e Le Shamp.

L’invito all’opening di “Dentro Porta(le) Venezia”, stasera dalle 19.30 alle 21.30, è aperto a tutti. Per celebrare la grande Porta Venezia tra chiacchiere e cocktail, in compagnia delle selezioni musicali di Avikal, mentre per godersi il trailer del film (o guardarlo interamente on demand) basta cliccare qui.

 

 

Author: Claudio Burdi

Claudio Burdi, nasce e vive da sempre a Milano. Giornalista pubblicista dal 2005 e blogger ha scritto e scrive di nightlife, ristorazione, eventi, turismo, food&beverage e tendenze per diverse testate nazionali (Corriere.it, Vivimilano.it, Leggo, Blogo.it, Nightlife, Intown magazine, Mixer, 02blog.it etc.), fin dal 2001. Esperto di licensing ha collaborato con le principali agenzie del settore che gestiscono i diritti per realizzare merchandising e promozioni. E' inoltre, da quindici anni pr, press officer e organizzatore di eventi per diverse aziende in vari settori merceologici: dall'enogastronomia al turismo, dall'entertainment alla televisione, dal beauty agli accessori. Da sempre amante del buon bere, del buon cibo e dei viaggi, frequenta location ed eventi, in Italia e all'estero, dedicandosi e vivendo con passione e piacere il mondo della notte. Entusiasta ed eclettico ha fatto di molti suoi interessi e del suo stile di vita una professione. La sua vicinanza con il panorama dei pubblici esercizi, locali e ristoranti, che visita per diletto e per lavoro, gli hanno permesso di sviluppare una profonda conoscenza e una spiccata sensibilità sul mondo del beverage e della ristorazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *