Natale 2020, idee regalo: il panettone di All’Origine e il pranzo del 25 anche in delivery

Il panettone del ristorante All’Origine, il delivery box per il pranzo di Natale e la riapertura per il lunch da oggi 13 dicembre. La Lombardia è finalmente zona gialla e chef Fabio Titone torna a deliziare i palati gourmet con le sue specialità (per ora solo a pranzo) e riparte anche con il servizio take away e consegna a domicilio.

Il giovane e talentuoso patron di All’Origine (in via Lamarmora 36 a Milano – zona Crocetta/Porta Romana) non è mai stato fermo nonostante la scelta di chiudere il suo ristorante nelle scorse settimane. Tornato dalla famiglia nella sua Torino si è dedicato nel creare il suo panettone, realizzandolo in un forno del capoluogo sabaudo.

Uno squisito panettone artigianale di altissima qualità, lievitato per più di 50 ore, dall’alveolatura perfetta, disponibile nella versione classica con uvetta sultanina, arancia candita o al cioccolato con una crema di cioccolato fondente piemontese al 70%.

Per la prima volta quest’anno affezionati clienti (e non solo) possono infatti gustare e regalare il tradizionale dolce natalizio firmato All’Origine, confezionato in un elegante confezione brandizzata, ritirandolo presso il ristorante o con consegna a domicilio a Milano e in tutta Italia acquistandolo sullo shop online del nuovo sito realizzato da Manzanilli srl, azienda milanese specializzata nella costruzione di siti web e shop digitali per il settore food, fashion e jewelry.

Con il nuovo e-commerce chef Titone si è spinto oltre, proponendo anche alcuni cesti natalizi: da quello con panettone artigianale a scelta e bottiglia di Valdobbiadene millesimato D.O.C.G. Col del Sas Spagnol

a quelli che si possono comporre da soli scegliendo tra selezionate etichette di vini bianchi, rossi e bollicine della cantina di All’Origine, fino a quello per veri buongustai che comprende anche una confezione da 1kg di Risotto Vialone Nano essiccato sull’Aia Azienda Melotti (riso che usa per i suoi risotti) e una Tisana di Riso Nero Beppino ai Frutti di Bosco della stessa azienda. E per chi volesse regalare una food experience memorabile c’è anche la gift card per un Menù degustazione carta bianca allo Chef da 5/7/12 portate con eventuale degustazione di 4/5/7 vini. 

Grazie alla riapertura del ristorante torna anche la possibilità di pranzare da All’Origine tutti i giorni, così come si riattiva il servizio di take away (dalle 11.30 alle 16, prenotando due ore prima)  e delivery (dalle 17 alle 19, prenotando un giorno prima) delle sue specialità.

Infine non poteva mancare il Natale All’Origine quest’anno in due varianti: un menu da gustare al ristorante e uno pensato per l’asporto o con consegna a domicilio, entrambi disponibili anche per la vigilia e per Santo Stefano

Se si sceglie il ristorante il pranzo di Natale (70€ a persona, coperto acqua e caffè inclusi) prevede per iniziare Pollo ostrica e mizuna e Trota salmerino marinata con kefir alla barbabietola, salsa ponzu e finger lime. Si prosegue con gnocchi di cinghiale, mirtillo e fungo prataiolo e il Risotto Vialone Nano al latte di bufala, gamberi viola e mandarino per poi continuare con l’Anatra al burro con indivia arrostita al Porto con bagnetto verde. E si conclude in dolcezza con il Gelato al Panettone mou salato con spugna all’arancia e con il panettone e pandoro artigianale All’Origine.

Per chi preferisce la soluzione take away/delivery (46€, minimo 2 persone, sia a pranzo che a cena il 24, 25 e 26 dicembre) il menu comprende: Bacio di dama cacio e pepe, riso soffiato, zucca in doppia consistenza; Medaglione di cervo con jus e millefoglie di cardo; Cappelletto di gallina natalizio in brodo di cappone (con l’opzione aggiuntiva di tartufo + 10 euro cad.); Gnocchi ripieni di cervo su fonduta leggera di fontina; Galletto ripieno di castagne con patate novelle; Tiramisu natalizio e piccola pasticceria. Il tutto andrà ovviamente ultimato in pochi passaggi seguendo le indicazioni.

Spettacolo da acquolina in bocca per un Natale da veri buongustai!!!

Author: Claudio Burdi

Claudio Burdi, nasce e vive da sempre a Milano. Giornalista pubblicista dal 2005 e blogger ha scritto e scrive di nightlife, ristorazione, eventi, turismo, food&beverage e tendenze per diverse testate nazionali (Corriere.it, Vivimilano.it, Leggo, Blogo.it, Nightlife, Intown magazine, Mixer, 02blog.it etc.), fin dal 2001. Esperto di licensing ha collaborato con le principali agenzie del settore che gestiscono i diritti per realizzare merchandising e promozioni. E' inoltre, da quindici anni pr, press officer e organizzatore di eventi per diverse aziende in vari settori merceologici: dall'enogastronomia al turismo, dall'entertainment alla televisione, dal beauty agli accessori. Da sempre amante del buon bere, del buon cibo e dei viaggi, frequenta location ed eventi, in Italia e all'estero, dedicandosi e vivendo con passione e piacere il mondo della notte. Entusiasta ed eclettico ha fatto di molti suoi interessi e del suo stile di vita una professione. La sua vicinanza con il panorama dei pubblici esercizi, locali e ristoranti, che visita per diletto e per lavoro, gli hanno permesso di sviluppare una profonda conoscenza e una spiccata sensibilità sul mondo del beverage e della ristorazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *