Da Gong, il nuovo menu “Assoluto Peking Duck”

Da domani martedì 1 giugno riaprono anche i ristoranti che non dispongono di un dehors! Con tutte le misure necessarie per contrastare la pandemia ancora in corso, ma finalmente (e incrociando le dita) un ulteriore passo verso il ritorno ad una quasi normalità. Felicissimo per tutti coloro che torneranno ad offrire le loro specialità a clienti affezionati e non, vi voglio segnalare una splendida novità per uno dei ristoranti wowowow che propongono una cucina cinese gourmet a Milano.

Gong – Oriental Attitude, l’incantevole ristorante di Giulia Liu, riparte alla grande con la stessa squadra (cosa non da poco in questo periodo dove molte attività hanno subito molte defezioni nel proprio staff e sono alla ricerca spasmodica di personale qualificato) e lo fa con un’intrigante novità per noi buongustai.

Da martedì infatti, si aggiunge alla carta un nuovo menu, l’Assoluto di Peking Duck, dedicato all’anatra in tutte le sue sfumature. Una sorta di verticale di una pietanza che nell’antica Cina degli imperatori era protagonista di un vero e proprio rito di pietanze consumate solo a corte in occasioni speciali. E la riapertura di Gong, dopo quasi un anno e mezzo di chiusura, è certamente un momento da festeggiare.

Ecco le portate del menu Assoluto di Peking Duck ideato dai due chef di Gong, Guglielmo Paolucci e Zuo Cuibing, portando a nuova vita l’anatra all’insegna del connubio tra Italia e Cina, come ogni piatto del ristorante di via Concordia 8, e del “no waste” valorizzandone al massimo ogni sua parte.

Come amuse bouche: il pane fatto in casa con semi di lino e farina di segale con quenelle di burro francese salato aromatizzato alle alghe; i Baci di dama orientale, due meringhe alla barbabietola rossa con maionese allo sriracha e il Cracker di alga nori con alice all’aceto di riso e salsa d’ostrica. Si prosegue con il percorso vero e proprio con Foie gras, uno spiedino di scaloppa di foie gras, panko, marmellata di cipolla rossa e chips al curry;

Yan xun ya, petto d’anatra affumicato, insalata mizuna, dressing di sesamo e olio al peperoncino; Peking duck skin, pelle di anatra laccata servita croccante con pan cake cinesi e julienne di verdure;

Dim sum di anatra, ravioli di pasta cristallo farciti con anatra confit, porro e pepe nero;

Mezzaluna di lattuga e anatra mezzaluna di lattuga e brunoise di anatra al sale e pepe;

Rou Tang, brodo d’anatra e spaghetti di soia con verdure;

Anatra all’arancia, petto d’anatra leggermente affumicato (fatto frollare per 20 giorni), fondo al pepe sichuan e succo di arancia, con involtino di coscia confit marinata in salsa hoisen, black pepper, oyster sauce e scorza arancia rapé.

E come dessert, una Mooncake alla fava Tonka.

Il menu degustazione Assoluto di Peking Duck è proposto a 110€ per persona (bevande e caffetteria escluse) a cui è possibile abbinare una selezione particolare di vini rossi, bollicine, diversi tipi di sakè, vini macerati e un tè bianco pregiato alla peonia, a 75€ per persona.

Gong Oriental Attitude è aperto a pranzo (12-15.30 ) e cena (19 – fino all’ora che sarà consentita dalle disposizioni di legge), tutti i giorni tranne il lunedì.

 

 

Author: Claudio Burdi

Claudio Burdi, nasce e vive da sempre a Milano. Giornalista pubblicista dal 2005 e blogger ha scritto e scrive di nightlife, ristorazione, eventi, turismo, food&beverage e tendenze per diverse testate nazionali (Corriere.it, Vivimilano.it, Leggo, Blogo.it, Nightlife, Intown magazine, Mixer, 02blog.it etc.), fin dal 2001. Esperto di licensing ha collaborato con le principali agenzie del settore che gestiscono i diritti per realizzare merchandising e promozioni. E' inoltre, da quindici anni pr, press officer e organizzatore di eventi per diverse aziende in vari settori merceologici: dall'enogastronomia al turismo, dall'entertainment alla televisione, dal beauty agli accessori. Da sempre amante del buon bere, del buon cibo e dei viaggi, frequenta location ed eventi, in Italia e all'estero, dedicandosi e vivendo con passione e piacere il mondo della notte. Entusiasta ed eclettico ha fatto di molti suoi interessi e del suo stile di vita una professione. La sua vicinanza con il panorama dei pubblici esercizi, locali e ristoranti, che visita per diletto e per lavoro, gli hanno permesso di sviluppare una profonda conoscenza e una spiccata sensibilità sul mondo del beverage e della ristorazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *